Channeling di cosa si tratta a cosa significa canalizzare

Aggiornamento: 4 lug

Il Channeling è la capacità di canalizzare ovvero ricevere messaggi da un piano differente dal nostro.



Spesso si ritiene, erroneamente, che ad inviare messaggi siano esclusivamente Maestri Ascesi, Angeli, Arcangeli e Guide, ma in realtà molte volte ci si connette con la nostra parte più profonda e saggia, il nostro Sè Superiore, che può aiutarci in particolari momenti di vita rendendoci consapevoli di aspetti, risorse e prospettive alle quali, con la sola mente, non siamo in grado di accedere.


Un altro errore frequente è quello di pensare che solo pochi eletti siano in grado di canalizzare, in realtà ci sono persone più o meno portate inizialmente, ma tutti possiamo, con la pratica all’ascolto interiore, accedere alle informazioni che l’UNO o il TUTTO può offrirci.


Certo, ognuno di noi ha una propria frequenza e per questo motivo accede a piani in assonanza vibratoria, ma canalizzare il proprio Sè Superiore non è poca cosa, dal momento che possiede molte informazioni che possono guidarci nella nostra attuale incarnazione terrena.

Il mio approccio con il Channeling risale a molti anni fa: in realtà canalizzavo attraverso la scrittura e ho riempito quaderni di messaggi che erano diretti a me e che, in quel momento, mi sono stati utili per superare un periodo difficile.


Ma io facevo fatica a fidarmi e, come tanti, mi chiedevo se non stessi “inventando” o “immaginando” tutto; maestri, guide, angeli e i messaggi stessi.


Pur avendo ricevuto conferme dall’esterno rispetto ad informazioni che mi erano state trasmesse durante la canalizzazione (praticamente dopo la scrittura accadevano eventi nella precisa modalità e tempistica predetta) ancora non mi fidavo, ancora faticavo per una serie di motivi che riguardavano la mia autostima, l’idea che non fossi degna o capace di tanto.

Mi era stato detto da chi già canalizzava da tempo che sono un Messaggero, ciò nonostante non mi sentivo in grado di portare alcun messaggio.


Per anni quindi mi sono dedicata “apparentemente” ad altro, ho studiato Naturopatia, ho imparato a conoscere i rimedi che la natura offre per poter ritrovare il benessere e, in realtà, ho intrapreso una strada diversa per approdare sempre “lì”; alla guarigione spirituale, alla possibilità di lavorare con le anime e non solo con le persone.


E poi è arrivato il Covid e con lui un lungo periodo di isolamento che mi ha condotta “nuovamente lì”, all’apparente punto di partenza: il Channeling.


E allora si potrebbe credere che io abbia perso tempo? Che abbia girato in tondo?


Eppure io non credo che il mio percorso sia stato tempo perso, non esiste il tempo perso, esistono le esperienze necessarie per riportarti, talvolta, a quello che è il tuo dono, la tua missione….una missione che anni fa evidentemente non ero pronta a compiere.


Oggi la mia consapevolezza è diversa da allora, oggi non sono più la persona di ieri, oggi torno a “Casa” con il solo desiderio di essere chi sono.


Anni fa canalizzavo Seth, lo percepivo come mio angelo; oggi so che si tratta della mia fiamma gemella.


Al momento percepisco Seth e ricevo da lui messaggi spesso personali e nel contempo canalizzo Petrus, una mia guida desiderosa di trasmettere messaggi per l’umanità.





15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Categorie

Articoli Recenti